Coyote Ugly-

Coyote Ugly lancia l'espansione

Nel 1993, Liliana "Lil" Lovell ha fondato il Coyote Ugly Saloon, un luogo turbolento a tema occidentale nell'East Village di New York City. Più di 20 anni e un milione di barzellette dopo, Coyote Ugly è ora un nome familiare e cerca di espandere ulteriormente la sua impronta internazionale.

Con 20 sedi già aperte e operative in nove stati e quattro paesi, Coyote Ugly si sta concentrando sull'espansione aggressiva del franchising in territori non statunitensi, tra cui Australia, Canada, Giappone, Messico, Sudafrica e Regno Unito, tra gli altri. Nel frattempo, l'iconico marchio continua a crescere attraverso sedi aziendali negli Stati Uniti.

"Ho sempre visto il bartending come un mezzo per raggiungere un fine, ma penso che non mi abbia mai colpito fino a che punto fosse andata fino a quando non abbiamo iniziato ad aprire saloni all'estero", ha detto Lovell, che ha lasciato un lavoro a Wall Street all'età di 24 anni per lanciarlo Coyote Brutto. "Mentre la fama di Coyote Ugly continua a crescere, non vediamo l'ora di prendere d'assalto il mondo con uno stivale calpestando e bevendo un bar alla volta."

Dopo essersi laureata alla New York University nel 1990, Lovell ha iniziato la sua carriera come assistente di broker di borsa a Wall Street. Guadagnando solo $ 250 a settimana, ha illuminato la luna in un bar dell'East Village dove le sue buffonate selvagge - ballare al bar e urlare contro i clienti - le hanno procurato più consigli una notte rispetto all'intermediazione pagata in una settimana. Nel 1993, aveva risparmiato circa $ 70,000, abbastanza per aprire il primo Coyote Ugly.

Oggi, Coyote Ugly è diventato ampiamente riconosciuto come il bar più famoso del pianeta, con bellissime bariste e ballerine che hanno trasformato le bevande in una forma d'arte. Ogni notte "Coyote" sexy, impertinenti e chiacchieroni salgono nei bar per esibirsi in audaci spettacoli pieni di numeri coreografici di danza e acrobazie che vanno dai colpi del corpo all'intasamento. Per quanto riguarda le bevande, la regola è rigida: nessun “frou frou” agitato o mescolato, e niente che richieda un frullatore o più di due ingredienti per la preparazione.

“L'energia all'interno dei nostri bar è incredibile. Dal momento in cui varchi la soglia è un sovraccarico sensoriale di ottima musica, intrattenimento e divertimento ", ha detto Lovell. "Serata tra ragazzi o ragazze? Appuntamento hot? Grande gruppo di amici? È divertente per tutti. Non c'è niente di simile. Periodo."

Nel 2000, un film basato sulla location di New York, "Coyote Ugly", ha portato ulteriore attenzione al fiorente marchio di Lovell, con l'aiuto di star come Maria Bello, Tyra Banks e LeAnn Rimes. Il film ha incassato oltre $ 100 milioni in tutto il mondo e ha stabilito che Coyote Ugly è uno dei bar più famosi al mondo.

Per aumentare la crescita dell'azienda, Coyote Ugly è attivamente alla ricerca di partner di marchi in franchising altamente qualificati. Il costo iniziale per la costruzione di una brutta berlina Coyote varia da $ 500,000 a $ 1,000,000, che include costruzione, mobili, attrezzature, abbigliamento di marca, capitale circolante e altre spese varie di avviamento. Parte di questo investimento è la commissione di franchising iniziale, che è di $ 60,000 per un accordo singolo e $ 120,000 per un accordo multi-unità.

"Offriamo un programma di franchising internazionale pieno di divertimento, supporto, alti profitti e riconoscimenti di uno dei marchi più conosciuti al mondo", ha dichiarato Justin Livingston, vicepresidente dello sviluppo globale di Coyote Ugly. "Con oltre 20 anni di esperienza, 20 saloni in tutto il mondo, un film di successo e tre stagioni di un reality show, abbiamo tutto ciò che serve per dominare il nostro segmento."