I datori di lavoro educano il personale sulle riforme pensionistiche

A un anno dall'introduzione delle libertà pensionistiche, i datori di lavoro sono ancora alle prese con i modi in cui educare il proprio personale alle riforme pensionistiche, con la popolarità del declino delle disposizioni del governo.

La ricerca di Close Brothers Business Barometer, che mette in discussione quasi 900 datori di lavoro in tutto il Regno Unito, ha rilevato che solo il 16% dei dipendenti si riferisce al personale di Pension Wise, il servizio di orientamento gratuito del governo. Ciò è comparabile al 20% dei datori di lavoro nell'ottobre 2015, affermando che il loro personale si stava rivolgendo a Pension Wise per ulteriori informazioni sulle riforme pensionistiche.

Queste cifre derivano dal recente annuncio del Cancelliere secondo cui il governo avrebbe sostituito Pension Wise, il servizio di consulenza in materia di denaro e il servizio di consulenza in materia di pensioni con un nuovo organo di assistenza in denaro ridotto, al fine di indirizzare più finanziamenti in prima linea e concentrarsi sostegno nelle aree di maggiore necessità per i consumatori.

La ricerca di Close Brothers evidenzia che i datori di lavoro sono sempre più alla ricerca di soluzioni per educare il personale, con il 30% dei datori di lavoro che afferma che l'impegno pensionistico per tutto il personale è stato utilizzato come un passo per rispondere alle riforme pensionistiche, rispetto al 25% di ottobre 2015. Questo aumento è rispecchiato anche dall'aumento del numero di datori di lavoro che utilizzano seminari sulla pensione per aiutare il personale a comprendere le proprie scelte più ampie, passando dall'8% a luglio 2015 e dal 12% a ottobre 2015 al 14% attuale.

Oltre un terzo dei datori di lavoro (36%) offre al proprio personale l'accesso a consulenze finanziarie per aiutarli a comprendere le migliori opzioni per loro in pensione.

Jeanette Makings, Head of Financial Education presso CBAM, ha commentato: “A un anno dall'introduzione delle riforme pensionistiche, e con molti dipendenti ancora confusi circa le opzioni a loro aperte, i datori di lavoro stanno chiaramente prendendo l'iniziativa con una guida più personalizzata per i loro persone piuttosto che usare Pension Wise. Ciò non sorprende, dal momento che i datori di lavoro non solo vorranno che l'orientamento copra le proprie pensioni e benefici, ma vorranno anche che il sostegno rifletta i propri valori e la cultura della propria popolazione.

"Il recente bilancio ha visto un aumento del limite fiscale e di sgravi per la consulenza pensionistica sul posto di lavoro che incoraggia un numero maggiore di datori di lavoro a predisporre una consulenza pensionistica per il personale, il che è estremamente positivo ed è un segnale reale di un aumento previsto della domanda. È incoraggiante vedere un numero maggiore di datori di lavoro che sta già aumentando il proprio sostegno al personale, coinvolgendolo nelle riforme pensionistiche e offrendo seminari dedicati alla pensione. Ma c'è ancora molto che si può fare. I datori di lavoro svolgono un ruolo centrale nel benessere del personale e garantire che il personale sia ben informato su come trarre il massimo dai benefici sul posto di lavoro, comprese le decisioni in materia di pensioni, è essenziale per la fidelizzazione del personale e per proteggere i profitti dell'azienda ”.