La tecnologia rimuove il rischio di discriminazione sul posto di lavoro

Christopher Richards, Account Manager strategico di PXtech, sottolinea come le aziende possano incoraggiare l'inclusione lavorativa e salvaguardare le loro pratiche attraverso l'uso di tecnologie all'avanguardia.

La recente notizia che una dipendente di Starbucks ha pensato al suicidio dopo che i suoi datori di lavoro non hanno riconosciuto la sua dislessia è stata scioccante e senza dubbio profondamente sconvolgente per tutti i soggetti coinvolti. Starbucks ha ripetutamente affermato che non era prevista alcuna discriminazione e ha promesso di rivedere le politiche in materia di uguaglianza sul posto di lavoro. Ma questo problema avrebbe potuto essere evitato del tutto?

Le tecnologie emergenti per il settore della vendita al dettaglio e dell'ospitalità sono sempre più progettate tenendo conto dell'inclusività. Proprio come i calcolatori hanno eliminato la necessità di acute competenze aritmetiche, così tablet e dispositivi mobili stanno inaugurando un'era in cui le difficoltà con la lettura e la scrittura non sono più un ostacolo al lavoro che mai. I display video con opzioni per supportare i non vedenti sono stati all'ordine del giorno per qualche tempo, ma i dispositivi mobili e tablet a basso costo ora significano che questo supporto può essere spostato, letteralmente, in altre aree dell'azienda. Il riconoscimento vocale e i menu basati su immagini consentono di completare molte attività senza capacità di lettura o scrittura. Collegando periferiche come scanner di codici a barre o termometri a un tablet o un dispositivo mobile, i dati chiave come le letture della temperatura possono essere inviati automaticamente a un repository centrale nel cloud eliminando completamente la necessità di registrare manualmente i dati. La formazione e l'orientamento operativo possono essere forniti come testo, video o anche una serie di istruzioni passo-passo pronunciate ad alta voce man mano che l'attività procede.

L'utilizzo di tecnologie come queste non solo elimina il rischio di essere accusato di pratiche commerciali discriminatorie, ma apre anche le porte a una vasta gamma di dipendenti con una varietà di disabilità o difficoltà di apprendimento e a quelli di diverse nazionalità che possono trovare la lingua locale una sfida. Altri benefici fungono da ulteriore incoraggiamento per le aziende che intendono implementare queste tecnologie. Il passaggio a sistemi senza carta non solo migliora le credenziali ecologiche, ma consente di risparmiare denaro sui costi di stampa e archiviazione. Inoltre, i dati caricati automaticamente su un dispositivo elettronico non possono essere falsificati o manomessi, garantendo l'affidabilità e le cifre che possono indicare un problema in un punto vendita possono essere automaticamente riconosciute e un avviso inviato al telefono di un membro del personale senior in modo che può prendere le misure appropriate.

Tutti questi vantaggi aiutano a ridurre i rischi e aumentare i profitti per un'azienda, aumentando al contempo l'inclusività e offrendo maggiori opportunità di successo ai dipendenti di tutte le categorie di abilità.